Palermo, giardinieri e operai per ripulire il cimitero nel degrado

0
38
Palermo, giardinieri e operai per ripulire il cimitero nel degrado

Dopo il reportage di Repubblica dal cimitero dei Rotoli – il cimitero della vergogna – la Reset annuncia che da domani 15 giardinieri lavoreranno per ripulire i campi da erbacce e degrado. Ma non solo: tutto il personale – più di 80 persone – si fermerà due ore in più per gli interventi di manutenzione straordinaria.


 


“Un impegno che abbiamo assunto al tavolo con l’assessore Roberto D’Agostino” dice il presidente Reset Antonio Perniciaro. Proprio D’Agostino, dopo un sopralluogo al cimitero, aveva chiesto un sforzo straordinario perché le condizioni del camposanto erano “indecenti”.  


 


Ai Rotoli ci sono 160 bare in attesa di sepoltura, alcune da maggio. E oltre all’emergenza sepoltura, c’è un allarme degrado.  


 


La scorsa settimana la commissione consiliare Igiene e Sanità guidata daanluca Inzerillo ha fatto un sopralluogo: “In questi due anni le visite e gli incontri con personale e funzionari del settore sono stati costanti, così come i sopralluoghi per verificare personalmente le segnalazioni inoltrate dai cittadini – dice Inzerillo – E’ grazie al lavoro svolto dalla commissione che è stato possibile recuperare un vecchio progetto per la realizzazione di circa 800 loculi  prefabbricati che verranno collocati, in scaglioni di 50, a partire dal prossimo ottobre, nelle aree autorizzate da Asp e Sovrintendenza ai Beni Culturali”.


Le altre questioni che la commissione sta seguendo sono quella del forno crematorio, guasto dal 19 agosto, e quella del degrado: “Serve una pulizia straordinaria” dice Inzerillo.  

Read More

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here