La “Via Crucis” infinita di Alitalia

0
95
La “Via Crucis” infinita di Alitalia

Continua la lunga “telenovela” dell’Alitalia che a molti, considerando anche i tempi pasquali, sembra una vera e propria “Via
Crucis”. Gli ultimi sviluppi del caso rischiano, infatti, di penalizzare tutti coloro che cercano di sbrogliare in qualche
modo l’intricata matassa. Capitò all’ex ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda, che dapprima previde l’ingresso
di nuovi soci addirittura entro il 4 marzo (quasi 14 mesi fa), alla vigilia delle elezioni politiche, e poi spostò l’asticella
molto più avanti nel tempo.

E sta capitando anche al nuovo esecutivo gialloverde che, sull’Alitalia, sta rimediando una figuraccia dietro l’altra. Se
da una parte, infatti, alla disperata ricerca di qualche partner credibile (e l’ultima a rinunciare è stata easyJet) l’Italia rischia di incorrere nuovamente nei “fulmini” europei perché la compagnia non sarà in grado di restituire il prestito-ponte

Read More

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here